In offerta!

Gesù e il suo Corpo

13,95 13,25

“Si è sempre trattato di creare in modo concreto nel mondo uno spazio in cui si realizza la volontà di Dio”

Descrizione

Le presenti riflessioni non vogliono essere un manuale completo per lo studio della Cristologia e della Ecclesiologia, e tanto meno vogliono e possono sostituirsi ad esso.

Ciononostante, la riduzione del materiale trattato non deve per forza rappresentare uno svantaggio. Poiché esiste un aspetto che non è di meno alla completezza dell’esposizione di un tema, e cioè, la penetrazione e la presentazione di un argomento attraverso un approccio fondamentale che permette al lettore di vedere e di capire il tutto sulla base di parti prese come esempio.

Le riflessioni qui presentate partono dal presupposto che tutti i temi della teologia debbano avere come punto base della costruzione l’unità della Sacra Scrittura, e cioè l’unità tra Tanakh (Antico Testamento) e Nuovo Testamento. Oggi è dato per scontato che la Cristologia sia il punto di divisione tra Ebraismo e Cristianesimo. “La fede di Gesù ci unisce (…), ma la fede in Gesù ci divide”, ciò è quanto ha dedotto Schalom Ben Chorin, il quale, dopo aver letto i Vangeli, aveva riconosciuto il “fratello Gesù”.

Informazioni aggiuntive

Autore

Achim Buckenmaier